Nuovo esame di terza media

La prova scritta di italiano

La prova sulle competenze di italiano accerta:

  • la padronanza della lingua
  • la capacità di espressione personale
  • il corretto e appropriato uso della lingua
  • la coerente e organica esposizione del pensiero.

La commissione d’esame predispone tre terne di tracce con riferimento a quattro tipologie.

Tipologia A testo narrativo o descrittivo

Le tracce devono indicare:

  1. situazione
  2. argomento
  3. scopo
  4. destinatario

Il testo narrativo prevede la stesura di un racconto o di un testo che può partire da:

  • esperienze di studio: la letteratura, la storia, le scoperte scientifiche, le vite di personaggi famosi (scrittori, artisti, scienziati, sportivi)
  • un aneddoto personale o della vita familiare.

Per il testo descrittivo lo spunto può essere fornito da un’immagine (un dipinto, una foto, un paesaggio reale o immaginario) o tratto da esperienze di vita degli studenti (la scuola, la famiglia, gli amici, la città, un viaggio) con domande che prevedono di distinguere le diverse funzioni della descrizione:

  • funzione informativa: la descrizione sarà oggettiva
  • funzione espressiva: la descrizione sarà soggettiva
  • funzione persuasiva: la descrizione sarà oggettiva o soggettiva.

Tipologia B testo argomentativo

Le tracce devono fornire indicazioni precise sullo svolgimento.

Il testo argomentativo prevede la stesura di un elaborato a partire da un tema in forma di questione o un brano contenente una tematica specifica. Lo studente deve esporre una tesi e sostenerla con argomenti noti o frutto di convinzioni personali.

Il testo può essere in forma di:

  • dialogo tra due interlocutori con opinioni diverse che si confrontano su un tema ben definito
  • sviluppo di una tesi data rispetto alla quale si chiede di contro-argomentare
  • redazione del verbale di una discussione che deve portare a una decisione
  • riscrittura di un breve testo argomentativo conseguente all’assunzione di un punto di vista diverso rispetto a quello dato nel testo di partenza.

Tipologia C comprensione e sintesi di un testo letterario, divulgativo, scientifico

Le tracce possono richiedere la riformulazione del testo o di comprendere e sintetizzare testi di diversa natura.

  • Per un testo letterario in prosa al testo seguono domande:
  • a risposta chiusa
  • vero/falso
  • a risposta multipla
  • analisi riferita alle scelte lessicali, all’uso della sintassi, alle tecniche usate dall’autore per coinvolgere il lettore.

Per un testo in poesia seguono domande:

  • a risposta chiusa
  • vero/falso
  • risposta multipla
  • aperte, con un’analisi riferita a lessico e figure retoriche

Per un testo di divulgazione scientifica, di manualistica scolastica o di cronaca o commento giornalistico si richiede di:

  • fare un breve riassunto dopo aver valutato e selezionato delle informazioni
  • scandire il testo in macrosequenze, assegnando un titolo a ciascuna di esse.

Tipologia mista prova strutturata in più parti riferibili alla tipologia A, B, C

In questa tipologia, la prova può avere come punto di partenza un testo letterario o non letterario e si compone di più sezioni:

  • presentazione del testo
  • domande per verificarne la comprensione
  • riscrittura del testo o di sue parti
  • produzione autonoma di tipo narrativo, descrittivo o argomentativo a partire da argomenti presenti nel testo.

> Scarica dal sito Tutteleprove gli esempi di simulazione Zanichelli per fare esercitare i tuoi studenti

esame3m_ita

La prova scritta di matematica

La prova sulle competenze logico-matematiche accerta la capacità di rielaborazione e di organizzazione delle conoscenze, delle abilità e delle competenze acquisite dagli alunni nelle seguenti aree:

  • numeri
  • spazio e figure
  • relazioni e funzioni
  • dati e previsioni.

La commissione predispone tre prove, con sorteggio di una. La prova è costituita da una traccia che comprende:

  • problemi articolati su una o più richieste
  • quesiti a risposta aperta.

Se ci sono più problemi o più quesiti, le soluzioni devono essere indipendenti l’una dall’altra.

Nella traccia si può fare riferimento anche ai metodi di analisi, organizzazione e rappresentazione dei dati caratteristici del pensiero computazionale.

> Scarica dal sito Tutteleprove gli esempi di simulazione Zanichelli per fare esercitare i tuoi studenti

esame3m_mat

La prova scritta di inglese

La prova

La prova scritta di lingue straniere accerta le competenze di comprensione e produzione scritta riconducibili al livello A2 per l’inglese e A1 per la seconda lingua comunitaria.

La prova è articolata in due sezioni, una per inglese e una per la seconda lingua comunitaria, e non può superare la durata di quattro ore.

Per chi utilizza le due ore settimanali di seconda lingua comunitaria per il potenziamento dell’inglese o dell’italiano, la prova verterà solo sulla lingua inglese.

Le tracce

Durante la riunione preliminare la commissione predispone almeno tre tracce; nel giorno della prova ne sorteggia una e la propone ai candidati.

Le tracce possono prevedere:

  • questionario di comprensione di un testo con domande a risposta chiusa e aperta
  • completamento di un testo oppure riordino e riscrittura o trasformazione
  • elaborazione di un dialogo a partire da situazione, personaggi e argomenti dati
  • stesura di una lettera o email personale su argomenti di carattere familiare o di vita quotidiana
  • sintesi di un testo.

Le tracce possono prevedere anche una combinazione dei tipi di attività appena elencati.

La valutazione

Alla prova viene attribuito un voto unico, espresso in decimi senza utilizzare frazioni decimali.

> Scarica dal sito Tutteleprove gli esempi di simulazione Zanichelli per fare esercitare i tuoi studenti

esame3m_ing


Fonte: D.M. 741 del 3/10/2017 Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione