Verona e il lago di Garda nella poesia carducciana Fuori commercio
Pietro Rossi

Verona e il lago di Garda nella poesia carducciana

  • 1908
  • Note: In 16°, pp. 216, con tavole. Giosue Carducci andò a Desenzano per quattro anni (1882-1885) come commissario agli esami della licenza liceale. - Sulla facciata del Liceo-Convitto fu posta la seguente epigrafe dettata da Guido Mazzoni: "Giosue Carducci che dalla bellezza e dalla storia del Benaco s'inspirò a mirabili pagine fu Regio Commissario per gli esami in questo liceo dal MDCCCLXXXII al MDCCCLXXXV. L'Istituto e i cittadini posero nel MCMVIII". Contiene: "1. Giosuè Carducci a Verona e sul lago di Garda - 2. Sirmione - 3. Da Desenzano - 4. Davanti il Castel Vecchio di Verona - 5. La leggenda di Teodorico" (Sono riprodotte le liriche del Carducci con commento).