LA VALENZA Fuori commercio
Charles Alfred Coulson

LA VALENZA

Con prefazione di G.B. Bonino

Prima edizione

A cura di Gian Battista Bonino
  • 1955
  • Note: Rilegato e in brossura. Traduzione condotta sulla seconda edizione inglese - 1953 -. Prefazione all'edizione italiana di G.B. Bonino. "Sviluppatasi, nell'ultimo quarto di secolo, in modo veramente straordinario, sotto l'impulso delle teorie quantistiche, la chimica teorica avvertiva da tempo la esigenza di opere capaci di divulgarne efficacemente il pensiero alla luce delle più recenti acquisizioni. A tale esigenza risponde in pieno il volume di un celebre scienziato inglese, C.A. Coulson, professore di matematica all'Università di Oxford: "La valenza", che vede ora la luce nella traduzione italiana (curata dalla dott. Raffaella Rossi Manaresi). L'opera del Coulson - come sottolinea, in un'acuta prefazione, il prof. G.B. Bonino, direttore del Centro studi di chimica fisica del Consiglio nazionale delle ricerche presso l'Università di Bologna - ha il pregio notevolissimo di rivolgersi non solo ai fisici matematici, ma anche ai chimici, e agli stessi studenti di chimica, in modo da riuscire a questi come a quelli perfettamente accessibile. Pur tenendosi su un piano di razionalità e concretezza (entro i limiti delle necessità imposte dal carattere talvolta semiempirico della materia), l'autore introduce il chimico alla comprensione dei concetti più difficili ricorrendo a fascinose immagini, a intuitive analogie, a simboli che siano a lui familiari; ma di questi mezzi si serve solo nei casi in cui li ritiene strettamente indispensabili, per consentire al chimico di afferrare con maggior prontezza le formulazioni fisico-matematiche, "che costituiscono pur sempre i piloni solidi e più sicuri". "La valenza" è dunque opera essenzialmente didattica. Il Coulson, dopo aver preso tanta parte alla costruzione della nuova chimica teorica, "ha scritto questo libro - rileva G.B. Bonino - con calda intenzione, e quasi con mistica missionaria, combattendo con disinteresse una nobile battaglia: per aiutare la grande massa dei chimici a mettersi in fase con il progresso e per rendere ad essi più facile l'acquisizione e il godimento di nuove conquiste del pensiero naturalistico moderno, proteso ad una sempre più gioiosa ed utile contemplazione delle bellezze del Creato."." Da «Laboravi fidenter», dicembre 1955. "Il Prof. C.A. Coulson, F.R.S. del Kings College di Londra, sta pubblicando in Inghilterra un volumetto dal titolo "Valence" che costituisce una messa a punto di questo appassionante problema chimico che è stato completamente rivoluzionato negli ultimi venti anni. Come è noto, la vecchia chimica tradizionale è ormai superata dalla nuova impostazione che questa disciplina viene ad avere in seguito ai progressi conseguiti negli studi di fisica nucleare. La letteratura scientifica italiana, però, come pure quella didattica, è rimasta ancora ai vecchi sistemi, cosicché un breve manuale su questo argomento potrebbe avere larga diffusione in tutte le Università. (...) La cosa ci sembra meritevole del maggiore interesse, tanto più che la pubblicazione verrebbe a completare quelle del Fermi, del Persico e del Rasetti, sugli atomi, le molecole ed i cristalli, etc: abbiamo ritenuto perciò di scrivere senz'altro all'editore inglese chiedendo le condizioni per la cessione dei diritti di traduzione in lingua italiana. (...)" EZIO DELLA MONICA al Comitato di redazione Zanichelli, Bologna, 25 giugno 1951. Traduzione di: Rossi Manaresi Raffaella Titolo originale dell'opera: Valence Clarendon Press, Oxford, 1953