Genetica
Anthony Jf Griffiths Susan R Wessler Sean B Carroll John Doebley

Genetica

Principi di analisi formale

Settima edizione italiana condotta sulla decima edizione americana

  • Trad. di I. Andolfo, D. Spano, L. Liguori, N. Scoppettuolo, F. Cimmino, A.M. Bello, G. De Falco, M. Zollo. Rev. di M. Zollo, M. De Felice
  • 2013

Gli autori

Anthony J. F. Griffith è professore emerito di Botanica presso la University of British Columbia.

Susan R. Wessler è professoressa di Genetica presso la University of California, Riverside.

Sean B. Carroll è ricercatore allo Howard Hughes Medical Institute e professore di Biologia molecolare e Genetica presso la University of Wisconsin, Madison.

John Doebley è professore di Genetica presso la University of Wisconsin, Madison.

L'opera

Sin dalla prima edizione nel 1974, Genetica - principi di analisi formale ha messo in risalto la potenza e l'incisività dell'approccio genetico nell'ambito della ricerca biologica e delle sue applicazioni. Nel corso delle sue numerose edizioni, il testo si è via via arricchito, mano a mano che l'analisi genetica tradizionale progrediva, prima con l'introduzione della tecnologia del DNA ricombinante e poi con la genomica.
In quest'ultimo settore sono stati fatti straordinari passi in avanti, con il completamento delle intere sequenze genomiche di molte specie e con lo sviluppo di vari metodi analitici.
Questa edizione di Genetica - principi di analisi formale include capitoli completamente rivisti sulla genetica delle popolazioni e sulla genetica quantitativa, che integrano la teoria classica con strumenti di genomica all'avanguardia. Inoltre, il capitolo finale sull'evoluzione dei geni e dei tratti quantitativi è stato approfonditamente rivisto, per focalizzare l'attenzione sui recenti sviluppi della teoria dell'adattamento.
Gli aggiornamenti riguardano in particolare:

  • I marcatori molecolari, essenziali per l'identificazione genica e presentati nel Capitolo 4, dove se ne introducono i tipi comuni e si descrive come sono rilevati e mappati;
  • Il metodo di base per l'identificazione del gene (Capitolo 10);
  • L'utilizzo della mappatura dei loci dei tratti quantitativi (QTL) e della mappatura fine (Capitolo 19);
  • Il tema chiave degli RNA funzionali, ora distribuito nei Capitoli: 8. RNA: trascrizione e maturazione, 12. Regolazione dell'espressione genica negli organismi eucariotici e 15. Il genoma dinamico: gli elementi trasponibili;
  • Le tecniche moderne usate in laboratorio per risolvere i problemi genetici (uso della PCR nella costruzione di molecole di DNA ricombinante e di cloni; mappatura fine come metodo per rintracciare i geni; pyrosequencing), nei Capitoli 10 e 14;
  • L'approfondimento su come la genomica comparativa influenzi l'analisi genetica e riveli differenze cruciali tra gli organismi (Capitolo 14).

Una nuova rubrica di problemi intitolata Lavorare con le figure pone agli studenti domande incisive sulle figure presenti in ciascun capitolo, incoraggiandoli a dedicare più tempo alle illustrazioni come metodo per approfondire la conoscenza dei concetti chiave e dei metodi analitici.

1 Tutti volumi e versioni

I prezzi, comprensivi di IVA, possono variare senza preavviso.
In mancanza di indicazione l'opera è a aliquota 4% in regime di IVA assolta all'origine.