Fondamenti di biologia
David M. Hillis David Sadava H. Craig Heller Mary V. Price

Fondamenti di biologia

  • Traduzione di D. Conti, S. Jantra, A. Minelli, S. Solaro. Revisione di A. Minelli
  • 2013

Gli autori

David M. Hillis è professore di Biologia e direttore del Center for Computational Biology and Bioinformatics presso la University of Texas, Austin.

David Sadava è professore emerito di Biologia presso il Keck Science Center a cui afferiscono tre dei Claremont Colleges (McKenna, Pitzer e Scripps).

H. Craig Heller è professore di Scienze biologiche e Biologia umana presso la Stanford University, Palo Alto.

Mary V. Price è professoressa emerita di Biologia presso la University of California, Riverside.

L’opera

Fondamenti di biologia è un testo conciso, che punta sulla comprensione dei concetti principali piuttosto che sulla memorizzazione di un gran numero di dettagli. Se gli studenti comprendono il modo in cui i diversi concetti si sviluppano attraverso l’osservazione e la sperimentazione e se acquisiscono esperienza nell’applicare questi concetti alle effettive problematiche biologiche, ricorderanno meglio il quadro complessivo della materia.
Questa enfasi sulla comprensione piuttosto che sulla memorizzazione dei dati è particolarmente efficace quando è associata ad approcci di apprendimento attivo come la risoluzione di problemi, l’analisi di dati reali, la discussione e la sintesi di idee e l’uso di simulazioni interattive.
A tal fine, nei capitoli del libro sono stati inseriti:

  • in apertura un racconto reale che illustra il contesto sociale, clinico, scientifico o storico dell’argomento presentato; questi racconti terminano con un quesito aperto a cui si risponde alla fine del capitolo;
  • esercizi chiamati Applichiamo il concetto, in cui si chiede allo studente di analizzare – anche con l’utilizzo di metodi statistici – i dati presentati;
  • le figure Un caso da vicino, che illustrano le ricerche condotte per ottenere alcune importanti conoscenze biologiche; la maggior parte di esse include una sezione intitolata Analisi dei dati, in cui si chiede agli studenti di «far parlare» i dati tratti da un esperimento reale, pubblicato da una rivista scientifica, e di effettuare collegamenti tra osservazioni, analisi, ipotesi e conclusioni;
  • le domande È chiaro il concetto …?, pensate per aiutare lo studente ad autovalutare la sua comprensione del materiale presentato;
  • i Link, che illustrano i collegamenti interdisciplinari tra le varie sottodiscipline biologiche;
  • i paragrafi Frontiere, che presentano le nuove scoperte nell’ambito delle scienze biologiche;
  • le figure Metodo di ricerca, che spiegano le principali metodiche di ricerca attualmente usate in campo biologico;
  • i «fumetti» nelle figure, per aiutare gli studenti a comprendere e interpretare i processi biologici illustrati senza dover ripetutamente passare dalle figure alle didascalie al testo.

Il sito del libro

All’indirizzo www.online.universita.zanichelli.it/hillis sono disponibili numerosi strumenti multimediali in lingua inglese (Animated Tutorial, Activity e Interactive Tutorial) per condurre simulazioni personalizzate, approfondire un particolare concetto e apprendere attraverso la scoperta attiva.