La clownerie non è una scienza
Paola Finelli, Dorella Scarponi, Andrea Pession

La clownerie non è una scienza

  • Casa Editrice Ambrosiana. Distribuzione esclusiva Zanichelli
  • 2016

Il clown, figura un po' tragica e un po' comica, grazie a magia, fantasia ed emozioni guida il malato verso un'altra dimensione e lo aiuta ad esprimere i sentimenti legati alla propria esperienza di sofferenza. Il riso ha un effetto curativo, distrae dalla paura e solleva dal patimento; la clownerie, pur non essendo una scienza, puntualmente orienta la ricerca al benessere psicologico del paziente.

Riconosciuta come portatrice di scompiglio, caos e novità, questa attività controversa, vista talvolta con diffidenza, suscita non poca curiosità. Oltre trenta racconti di vita in corsia accompagnano un'indagine puntuale delle esperienze cliniche in ambito ospedaliero, spaziando dai momenti ludici e di animazione fino a descrivere il clima empatico e il profondo legame con il malato a cui la clownerie dà voce.

 

 

INDICE

Prefazione - Introduzione - Clownerie e relazione - Il corpo e la cura - La clownerie tra le tecniche non farmacologiche - Racconti clinici - Riflessioni.

 

 

1 Tutti volumi e versioni

I prezzi, comprensivi di IVA, possono variare senza preavviso.
In mancanza di indicazione l'opera è a aliquota 4% in regime di IVA assolta all'origine.