Biologia molecolare del gene
James D Watson Nobel Tania A Baker Stephen P Bell Alexander Gann Michael Levine Richard Losick

Biologia molecolare del gene

Settima edizione

A cura di Angela Anna Messina
  • 2015

Gli autori

James D. Watson è rettore emerito del Cold Spring Harbor Laboratory, di cui è stato direttore dal 1968 al 1993. Nel 1962 ha vinto il premio Nobel per la Medicina per aver scoperto, insieme a Francis Crick e Maurice Wilkins, la struttura tridimensionale del DNA.

Tania A. Baker è direttore del dipartimento di Biologia del Massachusetts Institute of Technology.

Stephen P. Bell è professore di Biologia al Massachusetts Institute of Technology.

Alexander Gann è preside del centro Lita Annenberg Hazen e professore alla Watson School of Biological Sciences del Cold Spring Harbor Laboratory.

Michael Levine è professore di Genetica, Genomica e dello Sviluppo all’Università della California (Berkeley).

Richard Losick è professore di Biologia alla Harvard University.

L’opera

La struttura a doppia elica del DNA scoperta nel 1953, con i due filamenti tenuti assieme da legami specifici fra le basi, è diventata una delle icone della scienza. Quando, appena 12 anni dopo, fu pubblicata la prima edizione di Biologia molecolare del gene era stato confermato che il DNA si replicava nel modo suggerito dal modello, il codice genetico era stato quasi completamente decifrato e il meccanismo con cui i geni sono espressi era stato chiarito, almeno a grandi linee: il campo della biologia molecolare era maturo per il suo primo libro di testo, che definiva per la prima volta il curriculum per i corsi di studio in questa materia.

La settima edizione di Biologia molecolare del gene celebra sia il contesto intellettuale che vide la nascita della prima edizione, sia gli straordinari progressi che hanno portato agli attuali livelli di comprensione della biologia e dell’evoluzione. Questa nuova edizione presenta numerosi importanti cambiamenti:

  • Nella Parte 2 Struttura e studio delle macromolecole i capitoli sulla struttura dell’RNA e delle proteine sono completamente nuovi.
  • Il capitolo delle tecniche è stato anticipato alla parte 2 e include ora una sezione aggiornata su molte tecniche genomiche utilizzate abitualmente dai biologi molecolari.
  • Un capitolo completamente nuovo sull’origine e l’evoluzione iniziale della vita mostra come le tecniche della biologia molecolare e della biochimica ci permettano di studiare, e perfino ripetere in laboratorio, le modalità con cui potrebbe essere sorta la vita.
  • Nella Parte 5 sulla regolazione genica sono stati aggiunti argomenti significativi, come il quorum sensing nelle popolazioni batteriche, il sistema di difesa batterico denominato CRISPR e quello dei piRNA negli animali, la funzione di Polycomb e, negli eucarioti superiori, una discussione più ampliata di altri meccanismi di regolazione genetica cosiddetti “epigenetici”.
  • Per la prima volta sono state inserite delle domande alla fine di ogni capitolo. Le risposte alle domande con numero pari sono riportate nel sito collegato al libro.
  • Sono stati introdotti nuovi approcci sperimentali e applicazioni che allargano l’orizzonte della ricerca.

Le risorse multimediali

All’indirizzo online.universita.zanichelli.it/watson-7e sono disponibili: i test interattivi, le animazioni 3D, le soluzioni degli esercizi pari a fine capitolo, i quesiti per l’approfondimento critico (in lingua inglese). Chi acquista il libro può inoltre scaricare gratuitamente tutto il testo in digitale, seguendo le istruzioni presenti nel sito sopra indicato. Il testo si legge con l’applicazione Booktab, che si scarica gratis da App Store (sistemi operativi Apple) o da Google Play (sistemi operativi Android). Per accedere alle risorse protette è necessario registrarsi su myzanichelli.it inserendo la chiave di attivazione personale contenuta nel libro.

2 Tutti volumi e versioni

I prezzi, comprensivi di IVA, possono variare senza preavviso.
In mancanza di indicazione l'opera è a aliquota 4% in regime di IVA assolta all'origine.