Biochimica della nutrizione
Ugo Leuzzi Ersilia Bellocco Davide Barreca

Biochimica della nutrizione

  • 2013

Gli autori

Ugo Leuzzi è professore ordinario di Biochimica presso l’Università di Messina e svolge la sua attività di ricerca presso il dipartimento di Scienze chimiche. Dal 2007 è coordinatore del corso di laurea triennale in Scienze biologiche, dove insegna Biochimica. Tiene anche il corso di Biochimica della Nutrizione per il corso di laurea magistrale in Biologia.

Ersilia Bellocco è ricercatore presso l’Università di Messina e svolge la sua attività di ricerca presso il dipartimento di Scienze chimiche. Insegna Biochimica e Metodologie biochimiche per il corso di laurea in Scienze biologiche.

Davide Barreca è ricercatore presso l’Università di Messina dove insegna Biochimica e Biochimica applicata per i corsi di laurea in Farmacia e in Chimica e Tecnologie farmaceutiche.

L’opera

Biochimica della nutrizione fornisce un supporto chiaro e omogeneo per studenti e professionisti interessati ad analizzare i complessi meccanismi di cui si avvale l’organismo umano per utilizzare l’energia dei nutrienti e per mantenere l’alto grado di ordine che contraddistingue la materia vivente.

Il testo è articolato in modo da guidare il lettore all’analisi delle trasformazioni energetiche che permettono all’uomo di utilizzare, sotto forma di adenosina trifosfato, l’energia solare resa disponibile per gli organismi viventi attraverso la fotosintesi clorofilliana.

I cenni di cinetica enzimatica permettono di analizzare le tappe del metabolismo e di comprendere anche i pattern di espressione isoenzimatici e la modulazione necessaria ad assicurare una pronta risposta alle variazioni metaboliche, che contraddistinguono le diverse fasi del ciclo digiuno-nutrizione.

Viene inoltre messo in rilievo il ruolo dei nutrienti per fornire le vitamine: elementi che non hanno alcun ruolo da un punto di vista energetico o da quello plastico, ma sono essenziali nella maggior parte delle reazioni enzimatiche.

Anche alle proteine viene attribuito un rilievo particolare nel quadro metabolico: una volta introdotte con gli alimenti, vengono degradate nei singoli componenti soddisfacendo il fabbisogno proteico quotidiano e la produzione di composti azotati non proteici.

Un capitolo è dedicato alla descrizione dettagliata del metabolismo dell’etanolo e delle bevande nervine, evidenziando le alterazioni metaboliche e le correlazioni patologiche legate a un abuso di alcol. Inoltre, il testo contiene capitoli di grande attualità che trattano la biochimica delle specie reattive dell’ossigeno, degli antiossidanti, degli acidi grassi (in particolare ω-3) e delle sostanze xenobiotiche. Per eventuali approfondimenti, ogni capitolo è corredato da alcune Letture consigliate con riferimenti a testi, articoli o indirizzi web.

Alla fine di alcuni capitoli, il lettore troverà dei richiami sintetici agli aspetti classici della biochimica, necessario substrato su cui articolare la trattazione del metabolismo dei singoli elementi trattati.

1 Tutti volumi e versioni

I prezzi, comprensivi di IVA, possono variare senza preavviso.
In mancanza di indicazione l'opera è a aliquota 4% in regime di IVA assolta all'origine.