Zanichelli. La storia

Nicola Zingarelli al suo tavolo di lavoro

La Casa Editrice fu fondata nel 1859 dal libraio modenese Nicola Zanichelli ed è stata l'editore di Carducci e Pascoli e di gran parte della cultura bolognese a cavallo dei due secoli.

Ha contribuito alla diffusione della conoscenza scientifica pubblicando, fin dal 1864, la traduzione di Sull'origine delle specie per elezione naturale di Charles Darwin, e nel 1921, Sulla teoria speciale e generale della relatività di Albert Einstein. Questo impegno editoriale è continuato fino ad oggi con importanti traduzioni scientifiche di testi fondamentali, di divulgazione e didattici della cultura anglosassone.

Già dal 1860 si sviluppa anche la produzione di opere di carattere giuridico, tutte affidate ai migliori specialisti. In tempi recenti Zanichelli è stata una delle prime case editrici a pubblicare opere giuridiche su CD-ROM.

L'attenzione per la scuola, per la formazione culturale e professionale ha costituito e costituisce uno degli aspetti più caratteristici della Zanichelli, e ne motiva profondamente l'attività. Ricordiamo: le Letture del Risorgimento italiano di Giosuè Carducci; i trattati di grammatica e sintassi di Gandiglio e Pighi; il corso di matematica di Enriques e Amaldi, l'introduzione dei projects negli anni Sessanta (il PSSC per la Fisica, il BSCS per la Biologia ecc.); l'antologia per la scuola media La lettura curata da Italo Calvino e Giambattista Salinari; la Fisica degli Amaldi, che deriva dalla Fisica di Enrico Fermi.

Oggi Zanichelli ha in catalogo circa 2500 opere, tra cui alcuni dei più diffusi vocabolari di lingua italiana e dizionari di lingue straniere, in versione cartacea e digitale, e alcune pubblicazioni da parte di premi Nobel del passato e del presente.

Nel catalogo trovano posto circa 1000 libri universitari; 250 opere giuridiche; 900 titoli scolastici; libri di alpinismo, di nautica, di sport, guide naturalistiche, di giardinaggio, testi di fotografia, di arte e di architettura, opere di divulgazione scientifica.

Autorevole è la serie di opere di consultazione, manuali, atlanti e dizionari, fra cui il prestigioso vocabolario della lingua italiana lo Zingarelli, il dizionario di inglese il Ragazzini, aggiornati annualmente, l'Atlante  il Nuovo Atlante Storico.

1959. Giovanni Enriques mostra al Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi il primo volume del catalogo storico Zanichelli, edito in occasione del primo centenario della Casa editrice.

Alla fine degli anni Ottanta, Zanichelli è entrata fra i primi nel settore dell'editoria elettronica, fino a diventare un riferimento per l'innovazione delle risorse didattiche digitali e multimediali nel mondo della scuola.

Nel 2009 la casa editrice ha pubblicato un sito dedicato ai suoi primi 150 anni di storia, che comprende il catalogo storico di tutte le opere pubblicate tra il 1859 e oggi. Nella stessa occasione Il Mulino ha pubblicato il libro di Federico Enriques, direttore generale Zanichelli dal 1970 al 2006, "Castelli di carte. Zanichelli 1959-2009: una storia".

Nel 2013 la Casa editrice Hoepli ha pubblicato "Giovanni Enriques dalla Olivetti alla Zanichelli" , di Sandro Gerbi (vedi la Premessa). Accompagna il libro il DVD "Giovanni Enriques che seppe immaginare il futuro", di Luigi M. Faccini. Le istruzioni per ricevere il DVD sono contenute nel libro.

Premio Nazionale per la traduzione

Nel 2003, per la propria attività nel campo della lessicografia e della traduzione, la casa editrice ha ricevuto dal presidente Carlo Azeglio Ciampi il "Premio nazionale per la traduzione".

Premio Braille 2013

Clic per ingrandire

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, un universo di circa due milioni di persone, attribuisce ogni anno il Premio Louis Braille alle personalità della politica, del giornalismo, dell’arte, alle istituzioni ed alle imprese, che assumono iniziative a favore dei ciechi e degli ipovedenti.

Il premio consiste nella consegna di una medaglia d’oro con il profilo di Louis Braille da un lato e dall’altro la scritta “Vinse il buio indicando ai ciechi le vie della cultura”, e di una pergamena.

Nell'edizione 2013 la Direzione Nazionale ha deliberato di assegnare alla casa editrice Zanichelli uno dei cinque Premi per “essere stati i pionieri dell’accessibilità alla cultura dei ciechi e degli ipovedenti.”

Grand Prix Möbius 2013

Click per ingrandire

MATutor, il personal trainer Zanichelli per la preparazione all'esame di matematica, è stato assegnato il Grand Prix Möbius editoria in transizione, nella categoria miglior prodotto innovativo e crossmediale con questa motivazione:

"Il prodotto editoriale raggiunge con chiarezza e sobrietà, anche attraverso il confronto dei risultati sul piano nazionale, l’obiettivo specifico che si è posto, risultando di grande utilità e di immediata fruibilità sia per gli studenti che per i docenti."